Copyright
I contenuti di questo sito sono soggetti a copyright.
Leggi le note legali

Monitoraggio a Pergusa

feb 18

Scritto da:
18/02/2008  RssIcon

PERGUSA: MONITORAGGIO

Le recenti e abbondanti precipitazioni, sottoforma sia di piogge che di neve, hanno determinato un ulteriore innalzamento del battente idrico del lago di Pergusa, che al momento attuale è di 309 centimetri nel punto più profondo.
Si rammenda che nel luglio del 2002 il Lago era quasi inesistente presentando un livello di cm 26.
E’ ormai dall’ottobre del 2004 che il livello delle acque non scende sotto il valore di cm 218 ed è in costante aumento; nel 2007 si è registrato un livello massimo di cm 351 (livelli non raggiunti da circa 30 anni) e un minimo di cm 272, per fisiologica evaporazione estiva.

Il monitoraggio ambientale presso la Riserva Naturale Speciale del lago di Pergusa viene promosso dalla Provincia Regionale di Enna, Ente Gestore della Riserva, ormai dal 2001.
Tale monitoraggio, che attualmente viene svolto dall’Università Kore di Enna, serve sia a valutare lo stato trofico del lago che ad avere una visione complessiva sulle condizioni dell'ecosistema lacustre, permettendo di pianificare eventuali opere di risanamento.
I controlli riguardano le acque (che di volta in volta vengono analizzate nei suoi parametri fisico-chimici, batteriologici e bioecologici), la fauna e la flora, oltre che verifiche dal punto di vista idrogeologico e meteorologico.

Il censimento dell’ornitofauna svolto in questi giorni dalla dott.ssa Rosa Termine e dal dott. Amedeo Falci, delegato della LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli), ha permesso di rilevare centinaia di uccelli appartenenti a varie specie; tra questi Alzavole, Canapiglie, Folaghe, Gallinelle d’acqua, Mestoloni, Moriglioni, Svassi piccoli, Tuffetti, Fischioni, Germani reali, Volpoche, Morette tabaccate, Beccaccini, Falchi di palude, Poiane, Aironi cenerini, Usignoli di fiume, Pendolini, Cinciallegre, Saltimpali, Codirossi spazzacamino, Luì piccoli, Occhiocotti, Pispole, Pettirossi, etc..
Attualmente a fare da padroni nelle acque del lago sono i Gabbiani e i Cormorani che a centinaia fanno sentire i loro versi.
Pergusa, posto strategico al centro della Sicilia, infatti spesso raggruppa diversi appassionati del birdwatching che, condividendo la passione, danno un significativo contributo all’acquisizione di conoscenze utili per la tutela, la valorizzazione e la protezione dell’avifauna e del suo ambiente.

Tags:
Categorie:
Posizione: Blogs Parent Separator riserve news
dummy