Scopri la fauna delle riserve

Scopri la flora delle riserve

Scopri la flora e la fauna delle riserve

 


Copyright
I contenuti di questo sito sono soggetti a copyright.
Leggi le note legali

Cerca tra le riserve

Product 5 of 5Primo   Precedente   1  2  3  4  [5]  Successivo   Ultimo   
Torna alle schede
Saettone occhirossi
Nome Scientifico Zamenis lineatus (Camerano, 1891)
Famiglia Colubridae
Ordine Squamata Sottordine: Serpentes
Riserve Piano della Corte
Saettone occhirossi

Identificazione:

La colorazione dorsale è bruno-giallastra o olivastra, con macchiette bianche sul margine delle squame e con due o quattro strie longitudinali bruno scure, che talora possono essere assenti; le parti inferiori sono di colore giallo più o meno intenso. Il capo è piuttosto allungato con l’occhio munito di iride rosso, da cui il nome comune. Le squame dorsali sono lisce mentre le piastre ventrali (gastrostegi e urostegi) hanno una carenatura laterale per consentire una migliore progression sui substrati verticali. I giovani sono molto diversi dagli adulti ed hanno un colore di fondo bruno-grigio con diverse serie longitudinali di macchie rossicce, poco definite nella seconda metà del corpo. Ai lati del capo vi sono due bande postoculari molto evidenti sia nei giovani che negli adulti. Raggiungono una lunghezza totale massima di 2 metri, ma di solito non superano 1,4 metri; i maschi sono sensibilmente più lunghi delle femmine.

Cosa mangia:

Lo spettro alimentare comprende soprattutto piccoli Mammiferi, ma anche Uccelli e uova; i giovani predano piccoli Rettili (Sauri). Le prede vengono prima uccise per costrizione fra le spire del corpo, dotato di potenti fasci muscolari, e successivamente ingollate. Tra i suoi predatori si annoverano diversi Mammiferi Carnivori, Uccelli ed il Biacco tra i Rettili.

Habitat:

Questo Colubride frequenta margini di boschi, boscaglie, radure, aree prative, zone rocciose e pietraie coperte comunque da vegetazione cespugliosa. E’ molto agile e riesce ad arrampicarsi agevolmente anche sugli alberi, ad esempio per nutrirsi di nidiacei.

Distribuzione:

Italia meridionale (a sud del Lazio) e Sicilia.

Nota:

La riproduzione ha luogo fra aprile e maggio e le uova, fino a 20, vengono deposte in giugno; dopo un'incubazione di circa due mesi, schiudono piccoli lunghi 25-30 cm.
Recensioni

Non sono attualmente presenti recensioni. Clicca sul bottone sopra per aggiungere un commento.
Product 5 of 5Primo   Precedente   1  2  3  4  [5]  Successivo   Ultimo   
dummy